Skip to Content

News

Un riavvio sprint

eni_eccellenza-italiana.jpg

Così lo ha definito la giornalista del tg3 Basilicata nel servizio che ha fatto il 18 luglio scorso in occasione della riapertura del Cova, la stessa ha anche sottolineato come per chiuderlo ci sono voluti quattro giorni – dal 15 aprile scorso – mentre per riaprirlo è stato fatto in meno di 24 ore!

Venghino, signori, venghino. Lo spettacolo ha inizio.

VAL-DAGRI.jpg

L'altro giorno, 11 maggio 2017 a San Donato Milanese, sede di ENI SpA, si è tenuto lo spettacolo di cui sopra. Molti gli attori, scelti con sapienza e dovizia, preparati con cura, ma l'attenzione va ovviamente riservata all'attore protagonista, il dr. Descalzi.

Se non conoscessimo così bene le modalità, la costanza e la pervicacia delle maestranze di Eni nel diffonere il LORO verbo, a quest'ora potremmo già chiudere battenti ed emigrare altrove; purtroppo per loro la situazione EMOZIONALE (vi fa venire in mente gli esordi di Eni?) in Basilicata e principalmente in Val d'Agri è cambiata ed il verbo non è più così convincente.

Disastro su disastro

eniviggianocentrooli.jpg

Come avevamo anticipato due giorni fa, è necessario fare un resoconto di quanto avvenuto tra venerdì e sabato prepasquali; gli avvenimenti hanno preso una piega tale che occorre tornare immediatamente su una serie di questioni legate al destino del Centro Olio Val d'Agri di Viggiano.

Nel pomeriggio di venerdì santo, in seguito ad un incontro in Regione tra Eni, sindaci d Viggiano e Grumento, Provincia, Arpab ed altri istituzioni, è stato deciso di bloccare tutte le operazioni del Cova. Tale decisione sembra dovuta alla "non ottemperanza" da parte della compagnia delle prescrizioni che la Regione ed Arpab avevano intimato ad Eni. Ma a questo proposito vi invito a vedere il filmato n. 1.

AUGURI DI BUONA PASQUA DA LABORATORIO PER VIGGIANO

auguri-di-pasqua-2017.jpg

L'Associazione "Laboratorioper Viggiano" augura a tutti un affettuoso e sincero augurio di Buona Pasqua!

Nella prossima settimana avremo modo di aggiornarvi sulle questioni più stringenti che preoccupano la nostra comunità.

AUGURI A TUTTI.

Promesse da marinaio

incontro Moliterno.jpg

Ho preso questa bella foto, piena di speranze per il lago Pertusillo, da internet; e mi è subito venuta a mente una manifestazione che si tenne proprio a Spinoso credo 8-9 anni fa in occasione della presentazione del bando-concorso di idee internazionale (il cui costo se non ricordo male fu di circa 11 milioni di euro) per il rilancio del Pertusillo. Vennero presentati 12 progetti, alcuni veramente originali. Ma sin da allora era chiaro lo "specchioper le allodole" che rivestiva quella manifestazione!

Governatore che va, Governatore che trovi.

Mercoledì 15 marzo il Governatore della Basilicata, nel suo tour "BasilicataInComune", ha voluto incontrare anche le associazioni ambientaliste della Val d'Agri. Era presente anche l'assessore all'Ambiente Pietrantuono.

Una politica sconsiderata ed altalenante

IMG-20170127-WA0002.jpg

Mentre i più erano distratti dall'ormai famosa questione delle alghe del Pertusillo, la Regione il 1° marzo autorizza un "work over" sull'area pozzo "MONTE ENOC 1" a Viggiano in un'area ricadente nel sito Rete Natura 2000 "Appennino Lucano, Monte Volturino" - codice sito IT9210270 - area ZPS (Zona a Protezione Speciale) della Comunità Europea, un'area a circa 1200 mt slm, dove insiste un'altra protezione, quella di RN2000 Basilicata - Art. 12 Direttiva Uccelli 2009/147/CE dell'Unione Europea.

Qeste sono solo alcune delle peculiarità di quest'area, dove MAI doveva essere autorizzata a scopo estrattivo, ed invece ora ci troviamo a dover leggere questa nuova autorizzazione di "Valutazione di Incidenza" !

Non c'è due senza tre!

TRE-SCIMMIETTE.jpg

Non c'è pace per la Val d'Agri e per i cittadini di Viggiano e grumento Nova. 

L'ultimo accertato inquinamento che interessa i suoli e probabilmente le acque dovrebbe indurre la politica, quella con la P maiuscola, quella che deve decidere, ad avere finalmente un atteggiamento critico nei confronti delle richieste delle compagnie petrolifere.

A distanza ormai di qualche settimana dall'evento (avete la possibilità di un'ampia gamma di articoli e di visualizzare dei servizi giornalistici) quello che dobbiamo registare è una sostanziale inamovibilità dei decisori di fronte ad eventi di questa portata, l'amministrazione regionale decide di non decidere; alla tutela dell'ambiente ed alla difesa della salute dei cittadini preferisce "l'ottimizzazione dell'attività estrattiva"!!!

La paura fa.... 14

7jpg_p.jpg

Ieri, 14 dicembre 2016, si è verificato un ennesimo incidente alla raffineria COVA di Viggiano, che ha generato non poca apprensione nei cittadini e nei lavoratori non solo dell'Eni ma anche delle aziende comprese nell'area industriale.

Come sempre avviene, non si sa a cosa è stato dovuto questo ennesimo evento, anche se la nube nera tossica si è liberata dal termocombustore della V linea, che sembra dia problemi sin dall'inizio del suo esercizio; quindi qualche problema ci sarà certamente!

Dopo la fuoriuscita della nube nera è seguita l'emissione di una importante quantità di nube grigia, vista - a quanto è stato dichiarato da molte persone - anche a chilometri di distanza dal COVA.

MERCOLEDI' 30 NOVEMBRE 2016 ORE 17,00

Io voto No_p.jpg

MERCOLEDI' 30 NOVEMBRE 2016 ALLE ORE 17 PRESSO LA SALA CONVENGI DEL CENTRO SOCIALE "ALBERTI MARONE" IN VIA PARZANESE, A VIGGIANO, SI TERRA' UN INCONTRO PUBBLICO SUL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE PER INVITARE A VOTARE NO.

INVIATIAMO TUTTI CITTADINI A PARTECIPARE E AD INFORMARSI!

Un altro prestigioso premio al Prof. Enzo V.Alliegro

Listener (1).png

Mentre stiamo scrivendo al Prof. Enzo V. Alliegro viene consegnato il Premio Scanno Riccardo Tanturri della provincia de L'Aquila. Un ulteriore, prestigioso riconoscimento che pone il prof. Alliegro tra i cattedratici più importanti nel panorama culturale nazionale.

Condividi contenuti


by Dr. Radut