Skip to Content

Una occasione persa!

Pertusillo_lake.jpg
Maurice1.jpg

 Sarà questa la volta buona per fare finalmente luce su quello che sta accadendo al lago del Pertusillo? 

Siamo ormai al terzo anno, vedremo se questa estate si carà l'ennesima fioritura algale, che ha avuto le spiegazioni più disparate per giustificare l'ingiustificabile. Ci sono volute la caparbietà, la perseveranza e l'acutezza di Peppino di Bello e della prof.ssa Albina Colella per squarciare un velo su una situazione che si trascina da tempo e che, paradossalmente, non riesce ad evidenziare la vera ragione di tale fenomeno.

Ma anche qui, come da molto tempo si fa, si tende a minimizzare; a tranquillizzare; insomma la politica del tuttoappostismo continua a imperare; anche ora dopo aver cambiato l'assessore regionale all'ambiente! Questa volta l'Ehpa ha fatto le cose in grande e se le istituzioni funzionano dovrebbero dare i suoi frutti e chiarire - una volta per tutte - la causa dell'inquinamento del Pertusillo, che proditoriamente si vuole addebitare ai soli scarichi fognari.

Ma torniamo alla politica regionale.

La settimana che è trascorsa ha dato all luce la nomina del cosiddetto "DE FILIPPO BIS": qualche assessore - seppur volenteroso - ha dovuto lasciare il passo a qualche volto nuovo/vecchio (perchè la politica ha sempre perpetuato se stessa); altro che il nuovo che avanza!

Nella maggior parte dei casi, anche se la poltrona è cambiata la seduta no! Qui mi sembra utile parlare soprattutto di un caso: l'ex assessore all'Ambiente il dott. Agatino Mancusi, specialista in pneumologia, politico di lungo corso: un altro bell'esempio di come le posizioni politiche sono cangianti a seconda della convenienza!

Ricordo, in particolare, che in una delle rare e tormentate riunioni del Consiglio regionale, che nella seduta dell'11 dicembre 2001, il "nostro" parlando degli effetti delle estrazioni sul territorio ed i suoi abitanti, ebbe a dire: "... alcuni esperti hano addirittura rilevato un possibile aumento delle neoplasie polmonari...".

Certo, voi direte che dovrebbe essere buona regola farsi guidare in ogni caso ed occasione dai principi dell'etica professionale, in particolare se si tratta della professione medica; ma che volete, questo è il mondo in cui viviamo....

Se il Presidente De Filippo, politico accorto ed intelligente, alle parole avesse dato seguito ai fatti e se dunque ai tanti annunci sulla maggiore trasparenza su tutto ciò che riguarda le cose ambientali e sanitarie di questa regione, avesse avuto il coraggio di nominare MAURIZIO BOLOGNETTI quale nuovo assessore all'Ambiente, avrebbe fatto cosa meritoria e certamente trasparente; ma ci rendiamo conto di parlare di fantapolitica.

Ora siccome vanno di moda i tecnici, QUALE MIGLIOR "TECNICO" DI MAURIZIO BOLOGNETTI?

Solo così si sarebbe potuto colmare il vuoto lasciato dal precedente assessore, che si è preferito - per così dire - declassare anzichè utilizzarlo per altri compiti in consiglio regionale, magari a lui più confacenti.

Ad ogni modo, i metodi per poter chiarire le cose (come previsto dalla Convenzione di Aharus, alla quale ha aderito anche l'Italia per modo di dire, perchè la rispetta solo raramente) ci sono, come hanno ampiamente dimostrato le azioni promosse dall'Ehpa ed Oipa; tutte cose che avrebbe dovuto assolvere l'Arpab e della quale facciamo volentieri a meno di parlarne; in attesa di una possibile sterzata di comportamento da parte di questo ente.

Aspetteremo invano?

AllegatoDimensione
analisi complete Pertusillo 2011.pdf1.14 MB
analisi pertusillo 13.10.2011.pdf231.58 KB
Comunicato fogna Pertusillo.pdf7.61 KB
esposto denuncia querela pertusillo.pdf103.42 KB
Il Quot_010212.pdf111.09 KB
La Gazz.pdf33.17 KB
La Gazz_010112.pdf56.21 KB
Oggetto.pdf15.2 KB
pertusillo conferenza stampa 17.11.11.pdf20.83 KB
risposta ministero su pertusillo.pdf990.43 KB
stato d'emergenza1.pdf123.32 KB
Italia Nostra Onlus.pdf1.1 MB


story | by Dr. Radut