Skip to Content

Non c'è due senza tre!

TRE-SCIMMIETTE.jpg

Non c'è pace per la Val d'Agri e per i cittadini di Viggiano e grumento Nova. 

L'ultimo accertato inquinamento che interessa i suoli e probabilmente le acque dovrebbe indurre la politica, quella con la P maiuscola, quella che deve decidere, ad avere finalmente un atteggiamento critico nei confronti delle richieste delle compagnie petrolifere.

A distanza ormai di qualche settimana dall'evento (avete la possibilità di un'ampia gamma di articoli e di visualizzare dei servizi giornalistici) quello che dobbiamo registare è una sostanziale inamovibilità dei decisori di fronte ad eventi di questa portata, l'amministrazione regionale decide di non decidere; alla tutela dell'ambiente ed alla difesa della salute dei cittadini preferisce "l'ottimizzazione dell'attività estrattiva"!!!

Infatti le compagnie di fronte a questo annuncio sono tornate immediatamente all'attacco in tutta la regione; al momento c'è un solo diniego per il permesso di ricerca denominato "Monte Cavallo" che interessa quattro comuni lucani ( Brienza, Marsico Nuovo, Paterno e Tramutola) ed altri dieci della provincia di Salerno limitrofi alla Basilicata (vedi allegato). Anche qui tocca fare una piccola annotazione: l'unico sindaco che si è espresso favorevolmente alla presenza di pozzi sul proprio territorio è il sindaco di Tramutola!

Ancora una volta siamo costretti a denunciare e censurare il comportamento di ARPAB che continua a non assolvere al compito per i quali è chiamata, nonostante le aumentate risorse economiche che la Regione sta riversando sull'agenzia. Tutto questo non è più tollerabile!

Non si può tollerare che non risponda alle richieste di informazioni, non è oltremodo più tollerabile l'assurdo comportamento che vede l'agenzia dare informazioni con un ritardo assolutamente fuori luogo e contro le normali regole stabilite dalle leggi; D. L.vo 152/2006 (testo unico dell'ambiente), il D. L.vo 155/2010 e soprattutto la Convenzione di Aarhus!

I cittadini hanno diritto ad essere informati ed in tempi brevi; come si fa nelle altre regioni d'Italia! Perchè solo da noi non vengono rispettate queste elementari regole sulla trasparenza? Perchè nessuno prende decisioni importanti nei confronti di questi responsabili? 

BASTA CON QUESTO ANDAZZO, OCCORRE SOTTRARRE L'ARPAB AL CONTROLLO DELLA POLITICA!

OCCORRE ESAUTORARE IMMEDIATAMENTE CHI DIRIGE UN ORGANO TECNICO COSI' IMPORTANTE ED INDIRE UN CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI!

Questa è la nostra proposta per cercare di adottare decisioni che potrebbero rimettere sui binari della normale funzionalità e della propria specificità l'agenzia. Non occorrono avvocati o agronomi, servono chimici biochimici ed epidemiologi che possano riportare l'Arpab nel posto che gli compete: al servizio della tutela della salute dei cittadini e della salvaguardia dell'ambiente! 

Non si può più attendere una riforma così importante, soprattutto dopo quanto è successo ultimamente, dove l'Amministrazione Provinciale ha multato per 800.000,00 € l'Agenzia per non aver segnalato i superamenti degli idrocarburi nei reflui del pozzo di reiniezione Costa Molina 2; per non parlare poi della positività e la conseguente CSC (Concentrazione Soglia di Contaminazione) degli idrocarburi nel vicino pozzo di Costa Molina 3 sempre nel territorio di Montemurro!

Questo succede nella "periferia" italiana, non troppo dissimile da quello che ancora succede in Nigeria!

Quello che ora sta cambiando, però, è una nuova consapevolezza dei cittadini che fa ben sperare.

AUGURI AI LUCANI! 

(Si ringrazia l'ing. Antonello Alberti per le foto)
AllegatoDimensione
La Gazzetta 20.02.2017.pdf1.88 MB
IMG-20170204-WA0000.jpg50.79 KB
IMG-20170204-WA0003.jpg132.21 KB
IMG-20170208-WA0000.jpg216.26 KB
IMG-20170218-WA0000.jpg272.78 KB
Articolo di Bolognetti 22.02.2017.pdf1.83 MB
Il Quotidiano_22.02.2017.pdf1.9 MB
La Nuova 22.02.2017.pdf1.82 MB
diniego.pdf938.59 KB
Immagine.jpg281.3 KB

You are missing some Flash content that should appear here! Perhaps your browser cannot display it, or maybe it did not initialise correctly.

You are missing some Flash content that should appear here! Perhaps your browser cannot display it, or maybe it did not initialise correctly.



videostory | by Dr. Radut