Skip to Content

Continua in Basilicata la corsa alle perforazioni

Permessi SHELL.jpg
la locomotiva_modificata2 (1).jpg

 Continuano, incessanti, le richieste di permessi di ricerca e di prospezione (screening) al Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata da parte delle società petrolifere.

Non c'è che dire, la Basilicata - sotto questo aspetto - è diventata davvero il paese di Bengodi per estrarre petrolio, e le ragioni ormai le conoscete bene tutti.

 La novità sta nel fatto che più di qualche comune, più di qualche Sindaco e Amministrazione cominciano ad avere dubbi sulla "bontà" delle estrazioni petrolifere, se da qualche tempo cominciamo a registrare una qualche ritrosia - se non proprio avversità - a concedere i permessi.

Ma niente di eccessivamente preoccupante, perchè basta il nulla osta del Ministero a Roma, tanto il Dipartimento non ha mai frapposto alcun ostacolo alle compagnie, in disprezzo del parere dei cittadini.

Forse qualche cosa si sta muovendo, e le informazioni cominciano a circolare. E' certamente superfluo accennare al fatto che B. Mussolini, non appena concluse la "Marcia su Roma" nell'ottobre del 1927 e preso il potere, per prima cosa si preoccupò di zittire la stampa, perchè aveva intuito che poteva essere pericolosa ed ostacolare i suoi tragicomici piani.

L'informazione, dunque. E' questa la leva che ha emancipato i cittadini in ogni tempo ed in ogni luogo; ed è su questa strada che intendiamo proseguire il lavoro iniziato da qualche anno per non disperdere il patrimonio di notizie e di informazioni che abbiamo - nostro malgrado - dovuto acquisire alla nostra conoscenza.

Quantomeno i cittadini saranno più coscienti di poter decidere da che parte stare.

Il giorno 27 gennaio u.s. la Locomotiva ha riunito nella sede del Consorzio di Bonifica dell'Alta Val d'Agri, a Villa d'Agri una riunione tra varie associazioni di categoria (agricoltori, allevatori, aziende agrituristiche, ecc) e le associazioni che si dichiarano contrarie ad un aumento delle estrazioni. Ne è venuta fuori una bella assemblea dove sono stati esposti i vari problemi e le varie necessità la cui conclusione è stata quella di stilare un documento che ogni associazione di categoria ha potuto leggere, modificare e sottoscrivere; vi riportiamo una copia, oltre alla solita nutrita rassegna stampa.

Vi aggiungiamo anche una serie di interventi interessanti di medici e professori sull'inquinamento in Basilicata, sperando di rendere più agevole la lettura di certi articoli, tenendo conto che sul sito della Ola www.olambientalista.it trovate tutto in maniera più dettagliata.

AllegatoDimensione
articoli petrolio_rifiuti.pdf711.47 KB
23 gennaio 2012.pdf77.51 KB
comunicato stampa 27 genn.pdf32.43 KB
da Rad_It.pdf43.05 KB
Il WWF con i Comuni contro le nuove ricerche petrolifere.pdf26.43 KB
comunicato stampa La LOCOMOTIVA (2).doc47.5 KB
De Filippo_ articolo30.01.2012.pdf159.68 KB
Royalties_De Filippo.pdf116.81 KB
La LOCOMOTIVA.doc47 KB
Muro Lucano_no idroc.doc330.5 KB
Policoro_pozzi.doc296 KB
Permessi SHELL.jpg137.92 KB
Avigliano_Frusci.pdf59.28 KB
De Fil_aum_estraz.pdf72.57 KB
Inquinamento_Bas.pdf80.34 KB
Lucente_Li Foi.pdf116.82 KB
OdM_Ehpa.pdf93.92 KB
Protesta_Li Foi.pdf43.59 KB
Proteste_Frusci.pdf207.32 KB


story | by Dr. Radut