Skip to Content

Associazione

Non c'è peggior sordo ......

facebook-emoticons.jpg

Cominciamo dall’inizio della storia.

Dopo varie insistenze sulla scarsa qualità dell’aria in Val d’Agri, il 30 novembre del 2012, la Giunta Regionale approvò la Delibera n. 1640 inerente l’ “Adozione delle norme tecniche e delle azioni per la tutela della qualità dell’aria della Val d’Agri e segnatamente nei comuni di Viggiano e Grumento Nova”, con la quale, evidentemente, si intendeva porre al riparo le popolazioni dagli eventuali influssi negativi dell’inquinamento dell’aria.  

Un gennaio da "brividi"!

20140113_piccola.jpg

Questo inizio 2014 ci ha portato un gennaio veramente da brividi, in molti sensi. A parte la temperatura altalenante, dobbiamo constatare - a bocce ferme - che quanto è successo lunedì mattina 13 gennaio ha fatto venire la pelle d'oca ai cittadini della Val d'Agri, mentre per alcuni altri è stato solo l'ennesimo evento.

Un fenomeno simile va paragonato solo a quanto successo il 2 febbraio 2009 alle 18,10 circa; quando l'innalzamento impressionante della fiaccola emanata dalla torcia del Centro Olio fu preceduta come questa volta, da boati e tremori degli infissi.

OGGI 4 OTTOBRE ORE 17,30 CENTRO SOCIALE VIGGIANO

UNO  SPACCO SULLA REALTA_piccola.jpg

 E' prevista per oggi pomeriggio 4 OTTOBRE 2013 alle ore 17,30 presso la sala convegni del CENTRO SOCIALE "ALBERTI MARONE" a Viggiano, la proiezione - in anteprima nazionale - del film documentario di Valeria Castellano, dal titolo: NERO D'ITALIA", uno spaccato della realtà delle valli del petrolio e più in generale della Basilicata, con tutte le conseguenza che la "petrolizzazione" della nostra regione, decisa dall'amministrazione regionale e condivisa da alcuni sindaci, stanno portando la nostre aree, già depresse dalla crisi nazionale ed internazionale.

Il Laboratorio organizza una mini rassegna del cinema italiano di impegno sociale

Brochure2.jpg

 Dopo molte titubanze, abbiamo deciso di organizzare una mini rassegna cinematografica del film d'autore italiano; un cinema di forte impegno sociale, dei film di grande impatto emozionalee che abbiamo chiamato "Viggiano incontra il film d'autore italiano". 

Una rassegna che va ad arricchire il già fornito carnet di eventi organizzati dall'Amministrazione e che ha il precipuo scopo di invogliare i viggianesi e quanti vorranno assistere alle proiezioni, a rivisitare il nostro centro storico; che viene frequentato dai turisti solo in occasione della manifestazione "Vino sotto le stelle".

Non abbiamo nessuna pretesa senon quella di avvicinare i cittadini al cinema di impegno italiano; non a caso abbiamo scelto queste cinque proiezioni.

A VIGGIANO NON SI RESPIRA!

inquinamento-atmosferico-salute-bambini.jpg

Stando a quanto dicono gli abitanti della contrada Vigne, così come riferito da qualche operaio dell'Elbe Sud Italia (in particolare ieri mattina dalle ore 9,45 almeno fino alle ore 10,30 con sensazione di nausea), da qualche giorno nell'area industriale di Viggiano c'è un'aria irrespirabile e che io stesso ho potuto verificare, ad es., nel pomeriggio di ieri 17 luglio come nel pomeriggio della settimana precedente verso le ore 16,30 circa.

GLI AMBIENTALISTI RICEVUTI A ROMA IN PARLAMENTO DA M5S E SEL.

300px-Palazzo_Montecitorio_Rom_2009.jpg

 Mercoledì 12 giugno le associaizoni ambientaliste di Basilicata, Abruzzo, Sicilia, Puglia, Campania, Calabria, Emilia Romagna e Lombardia sono state ricevute ed ascoltate dall'intergruppo parlamentare composte da Movimento 5 Stelle, Sinistra ecologia e Libertà e da un deputato del Patito Democratico, presso la sala "Tatarella" di fianco a Montecitorio.

Tutte queste associazioni, fanno capo al Coordinamento Nazionale "No-Triv", la presenza più nutrita era quella della Basilicata, per ovvie ragioni.

Le stesse che accomunano i diritti di persone di varie regioni; dobbiamo ammettere che finalmente abbiamo avuto grande attenzione ed i deputati presenti hanno preso immediatamente impegni precisi.

LABORATORIO E WWF AUDITI DALLA III COMMISSIONE REGIONALE AMBIENTE

WWF_Logo piccolo.jpg

Lunedì 10 giugno alle ore 10,30 Laboratorio per Viggiano e WWF Basilicata, insieme ai Sindaci di Viggiano e Grumento Nova sono stati "auditi" dalla III Commissione Regionale (Commissione Ambiente) per avviare la discussione riguardante la delibera della Giunta Regionale n. 1640 del 30/11/2012 che reca la seguente intestazione: "Adozione delle norme tecniche e delle azioni per la tutela della qualità dell'aria e segnatamente nei comuni di Viggiano e Grumento Nova". 

Abbiamo espresso la nostra opinione circa questo provvedimento che, seppure opportuno, ci sembra del tutto insufficiente, sia sotto l'aspetto del monitoraggio degli inquinanti, sia - soprattutto - sotto la riduzione di una percentuale troppo bassa (del 20%) di due soli inquinanti: H2S ed SO2 . 

BOCCIATA LA MORATORIA PETROLIFERA DELLA REGIONE BASILICATA.

bas_in cattive acque_1.jpg

Una buona parte degli ambientalisti che conoscono un pò come vanno le cose in questa regione, all'indomani della votazione del Giunta Regionale di Basilicata e del Consiglio Regionale per la cosiddetta "moratoria" per le estrazioni petrolifere, aveva affermato che si trattava di una "maldestra messinscena"!

Qualcun altro, invece, aveva creduto alla "buona fede" degli amministratori regionali; peccato sia stato smentito dai fatti.

E SE DOMANI...

p.e.e.2.jpg

 E se domani qualcuno ci spiegasse cosa sta bruciando oltre alla fiamma?

O se qualcuno ci spiegasse cosa si sta immettendo in aria oltre ai gas combusti?

Forse renderemmo tutto questo più sopportabile per la popolazione.

La finestra sul cortile.

centro-oli-viggiano_1.jpg

 Negli ultimi tempi troppo spesso stiamo assistendo a degli "innalzamenti" della fiamma della torcia che destano preoccupazione. Negli utlimi giorni tale fenomeno si è notevolmente accentuato. Facciamo il punto della situazione.

Allo svantaggio di ascoltare il rumore (e di questo vi abbiamo dato conto varie volte) ed a breve ritorneremo su questa questione, si unisce il vantaggio - per coloro che abitano neli quartieri prospicienti la Valle, e dunque il Centro Olio - di poter verificare e controllare tali fenomeni, visivamente.

E' quello che i cittadini hanno fatto e continuano a fare, informandoci sulle varie anomalie che si verificano al Cova e della quale ve ne rendiamo conto attraverso la visione di questi filmati degli ultimi mesi.

Condividi contenuti


by Dr. Radut